Identità sociale: tutti gli utenti del web

Identità sociale: tutti gli utenti del web

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il web, si sa, è un universo parallelo in cui ognuno sceglie che ruolo ricoprire. Che sia un riflesso della reale personalità o una identità virtuale – che rispecchia il modo in cui vorremmo che gli altri ci vedessero – l’utente medio svolge il suo compito con costanza e senza indugio, segnalando la propria presenza in ogni occasione.

#1. IL SELFISTA

Sono le 8:00 del mattino e hai già la bacheca Facebook invasa dalle sue foto. Che stia andando al lavoro, a scuola o semplicemente a fare la spesa, il selfista decide che è il caso di farlo sapere alla sua cerchia di amici. Immortalare il momento è per lui di fondamentale importanza, modificare la foto con decine di filtri… pure.

#2. IL POETA

Non importa la foto, il soggetto, lo sfondo, l’occasione. Lui ha sempre la citazione giusta per incorniciare il tutto. Nel digitarla il poeta esercita estrema attenzione, attenzionando punteggiatura, maiuscole e disposizione della frase nello spazio. È un perfezionista che non lascia nulla al caso, pondera ogni singola sillaba ed effettua una rilettura finale prima di pubblicare. Generalmente il ruolo del poeta viene ricoperto dagli adolescenti che, spesso e volentieri, dimenticano che per assolvere tale ruolo è importante non trascurare un elemento di fondamentale importanza: la grammatica!

#3. IL TOP COMMENTATOR

È ovunque. Commenta ogni tipo di post, su ogni tipo di piattaforma web con una velocità da record. Il prezzemolino della rete è sempre pronto a renderci partecipi dei suoi pensieri, ha un’opinione su tutto e non ha paura di esprimerla. Guai a contraddirlo: niente lo entusiasma più di una battaglia di commenti.

#4. L’UTENTE ALLA MODA

È in continua lotta contro il tempo, deve sempre essere al passo con la moda del momento. Qualsiasi cosa il web imponga, lui la posta, la condivide, anche a costo di andare contro le proprie convinzioni. Che sia un secchio di acqua gelata in testa, l’hashtag più usato del momento o la foto profilo color arcobaleno, lui deve seguire la massa.

#5. IL CRITICONE

Generalmente commenta – negativamente – tutto quello che fa l’utente alla moda. Per lui il web è un gregge di pecore, critica tutto e tutti, talvolta con una velata ironia. Non segue mai le mode, passa molto tempo ad osservare, meno a condividere. I pochi post che compaiono sul suo diario sono generalmente seri e non convenzionali, riguardano argomenti sociali e/o politici e sono spesso accompagnati da un commento personale.

#6. L’APPASSIONATO DI SERIE TV E TELEFILM

La sua passione è nota a tutti, i suoi post riguardano il telefilm del momento e odia gli spoiler. Segue con costanza le fanpage dei suoi attori preferiti, il suo sogno è quello di incontrarli tutti di persona. Non perde mai una puntata e guai a disturbarlo durante la fruizione: il suo ‹‹ Non ci sono per nessuno ›› puntualmente postato prima dell’inizio del programma, va preso sul serio!

#7. IL FICCANASO

Silenzioso come un ninja, curioso come un bambino, i social per lui sono un mondo da esplorare. Trascorre le giornate a sbirciare le bacheche altrui, non commenta e non mette mai un like per non lasciare il segno. Tattica perfetta, se non fosse per il fatto che, quando lo incontri per strada, ti fa capire che conosce a memoria la storia della tua vita.

#8. LO STALKER

È la versione 2.0 del ficcanaso. Generalmente di sesso maschile, una volta individuata la vittima non la molla più. Silenzioso come un elefante in un negozio di lampadari, spera di conquistare la sua amata a suon di commenti e continui messaggi in chat, esordendo con un ‹‹ Le ragazze sono tutte uguali ›› quando la vittima, stremata, decide di bloccarlo.

#9. LA FOTOMODELLA

Facebook è il suo book fotografico, Instagram il suo biglietto da visita. La fotomodella, in attesa di diventare la nuova testimonial di Chanel, si allena con decisione. Nella sua gallery non esistono foto normali, nei primi piani sfoggia sguardi provocanti (secondo il suo modesto parere) e solo a guardare le foto in posa viene la scoliosi. Le foto in costume sono le sue preferite, seguite da quelle pre-uscite serali. Guai a criticare le sue foto, verreste etichettati come dei frustrati invidiosi da lei e dalla sua piccola massa di fan.

#10. L’UNIVERSITARIO

Esistono due tipi di universitario: il disperato e il librettista. Il disperato si sfoga esprimendo il suo stato d’animo attraverso link, immagini e foto con tanto di espressione sfinita. Odia qualsiasi tipo di sessione, detesta le foto spensierate di chi non deve sostenere esami, soprattutto se sono state scattate al mare. Tira fuori il meglio di sé la sera prima dell’esame, cercando consolazione e supporto. Segue tutte le pagine a tema “studenti in crisi” perché gli ricordano che, in fondo, non è solo nella sua battaglia.

Il librettista sente il dovere di condividere su Facebook ogni voto o idoneità. Per lui superare un esame non è abbastanza soddisfacente se non c’è nessuno a fargli i complimenti o se il suo post non riceve abbastanza like. Saluta spesso la materia appena data con “ciaone”, a dimostrazione del fatto che il troppo studio nuoce gravemente alla salute.
Identità sociale: tutti gli utenti del web


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment