Save the Arctic: ecologia, moda e rock’n’roll.

Save the Arctic: ecologia, moda e rock’n’roll.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Save the Arctic è una campagna sociale di Greenpeace per salvare l’Artico, il quale da trentanni a questa parte ha perso più dei tre quarti del volume del suo ghiaccio, che per molti scienziati potrebbe sparire del tutto entro il 2020! Dal 2012 l’associazione ambientalista sta tentando in tutti i modi di fermare le trivellazioni petrolifere della Shell nell’Artico, che stanno dando un grandissimo contributo a questo spaventoso disastro ambientale, e seppure colpevoli di ben 8 reati ambientali, la Shell e le società a lei unite non ne vogliono sapere di fermarsi. Queste trivellazioni nell’Artico, sono un enorme problema non soltanto per l’orso polare e altri animali artici e i loro habitat, ma anche per la popolazione dell’Alaska Artica e per il pianeta Terra tutto, dato che l’inquinamento causato dalle fonti fossili sta dando man forte ai cambiamenti climatici. L’impatto che queste inutili trivellazioni ha sul nostro pianeta non è, quindi, un problema solo artico, ma planetario. (Qui il sito per firmare la petizione).

Oltre al problema Shell, sono numerosissime le insidie che minacciano l’Artico. In questo sito troverete più informazioni e una petizione da firmare a sostegno di questo paradiso terrestre minacciato da un enorme disastro ambientale.

Un grande sostegno viene dalla fashion designer più controversa di sempre, la britannica Vivienne Westwood, attivista politica, ambientale e non solo, che ha sempre collaborato con Greenpeace. Così, la Westwood, come ogni anno, ha ideato un maglietta in cotono ecologico non candeggiato, i cui proventi delle vendite andranno direttamente all’associazione ambientalista. Questo è il link per dare un occhio a tutti i modelli disponibili (anche per neonati) per poter dare un contributo serio e fashion a questa importantissima campagna.

A sostegno di questa campagna sociale, pochi giorni fa, a Londra si è inaugurata una mostra in metropolitana nella quale sono state esposte le fotografie di Andy Gotts, che ha scattato a numerose celebrità con indosso la maglietta ideata per la causa. Qui sotto trovate alcuni di questi bellissimi scatti.

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

Save the Arctic

 

Come ci ricorda un grande rocker, David Bowie, “we could be heroes, just for one day”, possiamo essere eroi anche solo per un giorno. Per cui, provate a spendere cinque minuti del vostro tempo per leggere qualche informazione in più nei link qui sopra, e se siete d’accordo a dare una mano spendete anche mezzo minuto in più per firmare le petizioni!

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment