Sottolineiamo tutti le stesse cose

Sottolineiamo tutti le stesse cose

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ho cominciato a sottolineare ancora prima di imparare a leggere e a scrivere e non ho mai smesso. E’ una mania che mi porto dietro fin dai primi anni di vita. Sottolineare nasce naturale quando si è piccoli, quando si ha una sorella molto più grande di te che frequenta l’università. La vedi studiare giorno e notte, leggere, evidenziare, ripetere e non sai cosa, non sai perché, sai solo che vorresti essere come lei, che vorresti farlo anche tu. Sottolineare ti fa sentire grande. Perché si sottolinea e cosa si sottolinea? Ciascuno ha le proprie ragioni perché sottolineare è un fatto personale. Amazon delle frasi e dei libri più evidenziati ci ha fatto una classifica e ha stilato anche quest’anno una top 10 dei passaggi e dei libri più sottolineati venduti su Kindle Store nel 2014. Stilare una classifica è stato possibile attraverso una funzione degli e-reader che permette di salvare quelle parti di testo che per noi hanno un significato particolare. Cosa ne è emerso? I saggi sono i libri più sottolineati. Ci sono poi due romanzi: “Un altro giro in giostra” di Tiziano Terzani e “I miserabili” di Victor Hugo, e poi la biografia autorizzata di Steve Jobs. Cosa sottolineiamo di più? Frasi motivazionali e consigli che ci aiutino a gestire meglio i nostri rapporti personali e professionali. Ne facciamo tesoro, li appuntiamo su un post-it che attacchiamo al pc, li copiamo su un quadernino dei pensieri, li leggiamo e li rileggiamo perché restino ben impressi nella nostra mente, li sfoderiamo all’occorrenza, ne facciamo un post su facebook o su twitter, attendiamo che qualcuno li apprezzi o li condivida. Ne facciamo delle massime di vita. Che ne resta di tutto il resto del libro? Forse qualcuno leggerà quella frase e avrà voglia di leggerlo, qualcun altro dimenticherà il libro e ricorderà quella frase come un componimento a sé. Quella frase si diffonderà come un virus, qualcuno ne farà un scopo di vita, qualcun altro la leggerà sognando di metterla in pratica, qualcuno immaginerà di averlo già fatto in una vita virtuale. E’ che c’è bisogno di credere in qualcosa, di leggere quello che abbiamo in testa ma che non riusciamo ad esprimere. C’è che abbiamo bisogno che qualcuno ci indichi la via da seguire, che ci ricordi che esistiamo, che valiamo. Condividere quelle frasi motivazionali equivale ad un’affermazione di sé.
Ecco la classifica completa e le relative citazioni.

1. Pensa e arricchisci te stesso, Napoleon Hill
“Chiunque voglia riuscire a vincere in un’impresa, deve essere disposto a bruciare le sue navi e tagliare i ponti per impedirsi di tornare sui suoi passi. Solo così facendo si può assicurare di mantenere lo stato mentale di “ardente desiderio di farcela”, che è essenziale per il successo”.

2. Come trattare gli altri e farseli amici, Dale Carnegie
“La critica è inutile perché pone le persone sulla difensiva e le induce immediatamente a cercare una giustificazione. È pericolosa perché ferisce l’orgoglio della gente, la fa sentire impotente e suscita risentimento”.

3. Pensieri lenti e veloci, Daniel Kahneman
“Un modo sicuro di indurre la gente a credere a cose false è la frequente ripetizione, perché la familiarità non si distingue facilmente dalla verità”.

4. Le armi della persuasione, Robert Cialdini
“Se chiediamo a qualcuno di farci un favore, l’otterremo più facilmente se forniamo una qualche ragione: alla gente piace avere delle ragioni per quello che fa”.

5. The China Study, T. Colin Campbell
“Qual è la proteina maggiormente responsabile del cancro, secondo rilevazioni eseguite con costanza? La caseina, che costituisce l’87% della proteine ​​del latte vaccino, è in grado di innescare tutte le fasi del processo cancerogeno. Che tipo di proteina non ha generato il cancro, anche ad alti livelli di assunzione? Le proteine ​​considerate sicure si sono rivelate essere quelle di origine vegetale, tra cui grano e soia”.

6. SEO Google. Guida al web marketing con gli strumenti di Google, Francesco De Nobili
“Google dà grande importanza alle prime parole del titolo e premia una forma di contenuti formata da due parti: una parte sintetica e una parte descrittiva”.

7. I Miserabili, Victor Hugo
“Il mondo confonde le stelle disegnate dai piedi delle anatre sul fango con le vere stelle che brillano nella profondità del cielo”.

8. Il potere di Adesso: Una guida all’illuminazione spirituale, Eckhart Tolle
“Prima accetta, poi mettiti in azione. A prescindere da cosa racchiuda il presente, accettalo come se lo avessi scelto. Collabora sempre, non agire contro di esso. Fattelo amico e alleato, non nemico. Tutto questo trasformerà miracolosamente la tua vita”.

9.Un altro giro di giostra, Tiziano Terzani
“E quindi, se ci fosse un letto di rose, sarebbe una benedizione o una maledizione? Forse una condanna, perché se uno vivesse senza mai chiedersi il perché per il quale vive, perderebbe una grande opportunità. E solamente la sofferenza spinge a porsi questa domanda”.

10. Steve Jobs: La biografia autorizzata del fondatore di Apple, Walter Isaacson
“Gli insegnai che, se si agisce come se si fosse in grado di fare qualcosa, quel qualcosa si realizza. Gli dissi: fa’ finta di avere il controllo assoluto della situazione e la gente penserà che tu ce l’abbia davvero”.

E voi cosa avete sottolineato?

Sottolineiamo tutti le stesse cose?


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 Comments on this Post

  1. BluSkyInARaimbow

    Sottolineare è fondamentale nello studio. Io per esempio riesco a studiare molto bene quando ho tutto sotto gli ho occhi e non è necessario che io mi rilegga tutta l’intera pagina. Ottima riflessoone

    Rispondi
  2. Un libro non è mio se non è sottolineato…ne ho alcuni che oltre ad essere sottolineati sono ricchi di appunti, schemi, continui rimandi.
    Perché così credo si renda unico quel testo quel volume quel libro…che diventa per sempre mio e soprattutto parte di me e del mio vissuto.

    Rispondi
  1. […] preso appunti, sapete che mi piace sottolineare, […]

  2. […] mia mania di sottolineare vi ho già detto qui . Come non parlarvi ora di “Prometto di sbagliare” di Pedro Chagas Freitas, […]

Leave a Comment