SUGGERIMENTI PER STARE BENE INSIEME AGLI ALTRI

SUGGERIMENTI PER STARE BENE INSIEME AGLI ALTRI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A chi non è mai capitato, sapendo di dover affrontare un evento con la presenza di altre persone, di trovarsi timorosi e insicuri di fronte alla situazione che si pensa accada in un certo modo? In questo caso, inconsapevolmente cambia il comportamento che contribuisce a causare gli eventi che si temevano. Ciò succede molto spesso quando una persona timida deve presenziare a un evento sociale, poiché alta è la preoccupazione e la paura di non essere all’altezza, con la conseguenza che le disastrose situazioni immaginate accadono veramente. Ecco quindi alcuni suggerimenti per stare bene insieme agli altri, per fare in modo che un evento sociale di cui si ha paura si trasformi in un’esperienza molto piacevole.

1. Nel caso fosse la prima volta, andateci in compagnia
Il modo migliore per partecipare per la prima volta ad un evento che crea ansia è andarci insieme ad un amico o amica. La sua presenza vi farà rilassare e poi, nel momento che vi sentirete padroni della situazione, potrete sicuramente affrontare da soli quelle future.

untitled3 copia

2. Stabilite degli obiettivi da rispettare

 Si immagina che tutti vogliamo essere perfetti in qualsiasi situazione. Ma, purtroppo, chi insiste a voler essere perfetto scoprirà l’amara sensazione del perdente. La perfezione non esiste, ricordatevelo. In nessun campo. Quindi, i suggerimenti per stare bene insieme agli altri, consistono nell’accontentarvi di fare bene, ossia al meglio delle vostre possibilità, quello che in realtà potete fare, non sottovalutando gli ostacoli che incontrerete sul percorso. Ad esempio, pensate a cosa dovete riuscire a fare, all’interno dell’evento, per poter essere soddisfatti di voi stessi. Pensandoci prima, terminato l’evento, ragionateci sopra e stabilite se siete riusciti o meno ad arrivare agli obiettivi prefissati. Nel caso non ci siate riusciti, chiedetevi, e rispondetevi, dove avete sbagliato: servirà come lezione per la prossima volta.
obiettivi copia

3. Non entrate in gruppi troppo numerosi
Chi è timido solitamente preferisce i gruppi poco numerosi e quindi, fra un invito cui sapete che saranno presenti una trentina di persone, e uno in cui i partecipanti sono quattro-cinque, senza alcun dubbio scegliete quest’ultimo. In seguito, perciò, quando avrete guadagnato più sicurezza in voi stessi, potrete aumentare gradualmente il numero di persone da frequentare.

DSC_0277 copia
4. Cercate sempre di arrivare in anticipo
Alle riunioni di qualsiasi genere, è improbabile che le persone invitate arrivino tutte nello stesso momento. Sicuramente arrivano alla spicciolata: prima una, poi un’altra, magari un gruppetto… piano piano finché non sono arrivati tutti. Se il vostro scopo è stabilire delle relazioni più strette con le persone e adattarvi meglio all’ambiente in cui vi trovate, è meglio arrivare sempre in anticipo, o comunque con i primi. In questo modo vi sentirete più a vostro agio. Se invece, arrivate all’ultimo momento infatti, le persone si sono già adattate senza di voi, con la possibile conseguenza che non siano disposti ad accettarvi. Allora continuate a seguire i suggerimenti per stare bene insieme agli altri che seguono.

lavoretti2 040 copia
5. Imparate ad usare i social network
Succede che qualcuno affermi di preferire i contatti portati avanti di persona, ma è solo una scusa. I social network rappresentano un ottimo sistema per iniziare e portare avanti le relazioni sociali, e quindi per essere invitati ai vari eventi che vengono organizzati. Cercate di non farne a meno!
social-launcher-network copia
6. Provate a rilassarvi, prima e durante l’evento stressante
Un’alternativa da utilizzare è l’auto rilassamento, che aiuta a predisporsi all’evento stressante attraverso un completo rilassamento, che nei momenti di maggior difficoltà va ripetuto anche nel bel mezzo dell’evento stesso. Per farlo, è sufficiente appartarsi per cinque minuti, chiudere gli occhi, respirare profondamente e lasciarsi andare completamente.

looking-man-mountains-2857-fileminimizer copia
7. Preparatevi dei discorsi
Le prime cose di cui parlare consistono nel dire chi siete, cosa fate, quali sono i vostri hobbies, e via dicendo. È consigliabile prepararsi anche su alcuni eventi di attualità, cercando di scegliere argomenti possibilmente brillanti, condivisibili, facili, non imbarazzanti: cioè che non riguardino, ad esempio, la religione, il sesso, la politica.
corsi_conversazione_inglese_milano1 copia
8. Se poi mancano gli argomenti…
Se proprio vi trovate nella situazione di non avere argomenti a disposizione, la cosa migliore da fare è mostrare interesse alla vita degli altri. Fate domande, mostratevi interessati. Le persone hanno una tale voglia di parlare, che il vostro interesse per loro risulterà vincente. È fondamentale, però, non stancarsi di prestare attenzione e non dimostrare di annoiarsi. In fin dei conti, quando si parla con una nuova persona, c’è sempre qualcosa da imparare. No?
Comunicazione-non-verbale-linguaggio-del-corpo
Ecco, se seguite questi suggerimenti per stare bene insieme agli altri, vi renderete conto che, in fondo, è facile entrare in sintonia con tutte le persone che avrete la fortuna di conoscere.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Comment